Il blog ora si trova Qui :

Greyfriars Bobby - Storia di fedeltà e devozione

>> venerdì 16 ottobre 2009

L'amore che supera ogni confine, anche quello della morte...


L’INCREDIBILE STORIA DI UN TERRIER SCOZZESE - Prima parte

GREYFRIARS BOBBY

Scozia 1800


John, un vecchio pastore si trasferisce a Edimburgo.
Trova lavoro come guardia notturna e prende un cane, Bobby, di razza terrier, per compagnia mentre fa le ronde. Diventano amici inseparabili ma purtroppo è un amicizia breve poiché l'anziano poliziotto muore due anni più tardi di tubercolosi. E' l'anno 1858.


Bobby accompagna la bara fino al cimitero di Greyfriars e poi si accuccia sulla zolla di terra dove è stato sepolto il suo amatissimo padrone. Verrà cacciato via ma non demorde e riesce ad infilarsi di nascosto ogni notte al buio per poter dormire sulla sua tomba...


La gente di Edimburgo si commuove davanti a questa grande devozione e finalmente a Bobby viene concesso il permesso di entrare nel cimitero.


Perfino il rigido custode che in un primo tempo aveva fatto di tutto per allontanarlo si preoccupa di fargli avere acqua e cibo e gli costruisce un riparo dove può proteggersi dal freddo.


E nel 1867 quando esce una legge secondo la quale i cani senza padrone devono essere eliminati, interviene il primo giudice di Edimburgo di persona che gli conferisce la cittadinanza d’onore pagandogli la tassa dovuta e comprandogli un collare che tutt'ora è conservato nel Museo di Edimburgo.
Continuerà a pagare questa tassa di anno in anno fino alla morte di Bobby.


Il cane devoto si allontanava dalla tomba solo quando il cannone del Castello sparava alle ore 13, per andare a mangiare qualcosa nella trattoria a due passi dal cimitero, dove lui e il suo padrone una volta mangiavano insieme ; Si racconta che una grande folla si raccogliesse nella piazza antistante al cimitero, per aspettare lo sparo che desse al cane il segnale.


La ciotola dove Bobby mangiava è conservato nel Museo di Edimburgo insieme al suo collare.
Questo piccolo Terrier rimarrà per ben 14 anni accanto alla tomba, fino alla propria morte nel 1872, e verrà poi sepolto non lontano dal suo amatissimo padrone...


Sulla lapide di Bobby è stata incisa la frase " Possa la sua fedeltà e devozione essere da esempio per tutti noi ".


Un anno dopo la morte di Greyfriars Bobby, la Baronessa, Lady Burdett-Coutts fece erigere una statua in suo onore, davanti al cancello del cimitero.

0 commenti:

EDINBURGH BY NIGHT
Related Posts with Thumbnails

  © Blogger templates Palm by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP