Il blog ora si trova Qui :

Luoghi Speciali... che parlano d'amore - Italian Chapel

>> mercoledì 14 ottobre 2009

Luoghi Speciali... che parlano d'amore

Italian Chapel

Siamo nelle Orcadi, e qui troviamo la deliziosa italian chapel, Cappella Italiana, costruita e affrescata dai prigionieri italiani durante la seconda guerra mondiale, deportati quassù dopo essere stati catturati dagli inglesi in africa.

Una storia commovente perché ideata da un gruppo di prigionieri che hanno sentito il bisogno di esprimersi in qualche modo. Che, invece che starsene lì a lamentarsi, si sono rimboccati le maniche e hanno costruito, con quel che avevano a disposizione e con genio del tutto italico, una piccola oasi di umanità nella disumanità della guerra.

La cappella fu costruita unendo due baracche militari Nissen di cui all'esterno è ancora visibile la struttura. L'interno sbalzato fu coperto con cartongesso e l'altare e le balaustre furono costruite con il calcestruzzo.

image

La maggior parte delle decorazioni interne è opera di Domenico Chiocchetti di Moena che addirittura rimase sull'isola per completare la cappella anche dopo il rilascio dei suoi compagni poco prima della fine della guerra.

E quando gli affreschi iniziarono a deteriorarsi, la popolazione dell'isola lo cercarono perchè volle che fosse lui a fare i lavori di restauro. Lui accettò e tornò sull'isola per restaurare quelle opere che con la sua genialità era riuscito a creare negli anni '40. Quando riparti per l'Italia lasciò una lettera toccante agli isolani dove scrisse : La cappella è vostra, a voi amarla e conservarla. lo porto con me in Italia il ricordo della Vostra gentilezza e della vostra squisita ospitalità. Me ne ricorderò sempre e i miei figli impareranno da me ad amarvi.

Tornò qui altre volte, e nel 1992 venne insieme ad altri ex-prigionieri per celebrare il cinquantenario del loro arrivo sull'isola, Il che la dice lunga sul buon trattamento che hanno ricevuto dagli Scozzesi mentre erano prigionieri...

image

Domenico Chiocchetti morì a Moena il 7 Maggio, 1999 e la sua famiglia tornò sull'isola il 9 Giugno 1999 in questa piccola cappella che lui amava cosi tanto per far celebrare una messa commemorativa in suo onore.
Sua figlia parlando del padre disse :
Parlava sempre di questa cappella, nonostante fosse qui come prigioniero, ha lasciato una parte del suo cuore nelle Orcadi...
Oggi la cappella accoglie oltre 100.000 visitatori ogni anno.

0 commenti:

EDINBURGH BY NIGHT
Related Posts with Thumbnails

  © Blogger templates Palm by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP